Ecco una piccola guida (sempre in aggiornamento) ad alcune erbe e spezie che se usate in modo corretto possono avere molti effetti benefici sulla nostra salute.

Anice: spezia diffusissima e utilizzabile in molte ricette, è efficace nel contrastare la nausea, il vomito e soprattutto la flatulenza.

Basilico: un componente frequente della nostra cucina mediterranea, ha proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e digestive.

Cannella o Cinnamomo: ha un elevato potere antiossidante e per questo è ottima per combattere l’invecchiamento. Inoltre è utile contro i dolori dell’età dovuti all’artrosi e anche per quelli muscolari. Aiuta ad abbassare il colesterolo e i trigliceridi del sangue ed ha efficacia antibatterica. Uno studio del 2011 ha mostrato che la Cannella può essere efficace per prevenire e combattere la malattia di Alzheimer.

Chiodi di garofano: i chiodi di garofano sono i boccioli essiccati della pianta Eugenia caryophyllata. Possiede un elevatissimo potere antiossidante e contiene eugenolo, che ha proprietà antisettiche ed anestetiche utilizzabili per il mal di denti, per il mal di gola e per le infiammazioni del cavo orale. Aiuta inoltre a combattere tutti i tipi di parassiti intestinali e accelera la digestione.

Curcuma: in India questa spezia è utilizzatissima e alcuni tumori sono molto meno frequenti che in Occidente. Sembra ormai chiaro che la Curcumina, contenuta nella pianta, possegga delle qualità antiossidanti capaci di inibire la proliferazione tumorale e di combattere la malattia di Alzheimer. Inoltre aiuta a tenere in salute le arterie e alcuni studi hanno evidenziato la sua capacità di combattere l’infezione da HIV.

Maggiorana: la maggiorana è parente dell’origano ma ha un odore ed un gusto più delicato. Aiuta a dormire e migliora la digestione, inoltre sembrerebbe dare sollievo a chi soffre di emicrania.

Menta: tutti noi conosciamo il piacevole aroma della menta. Semplice da coltivare nel balcone di casa, questa piante è utilissima come digestivo e come spasmolitico per calmare i crampi addominali.

Origano: questa spezia ha una capacità antiossidante tra le più potenti in assoluto, infatti un suo componente, l’acido rosmarinico, aiuta a neutralizzare i radicali liberi che sono implicati nell’invecchiamento e nello sviluppo del cancro. Inoltre è emerso che possiede anche un ottimo potere antibiotico ad ampio spettro!

Salvia: una pianta con tantissime proprietà mediche che viene usata da secoli. E’ facile da coltivare ed emana un gradevole profumo! Tra le tante, riporto la capacità antisettica, antinfiammatoria, diuretica e spasmolitica (contro il dolore da colica).

Timo: usato dagli antichi egizi per l’imbalsamazione, questa pianta dal forte profumo aiuta a combattere le infezioni, soprattutto delle vie urinarie; inoltre può essere utilizzato come collutorio disinfettante e come espettorante per la tosse e per le infiammazioni della gola.

Zenzero: è ormai assodato che lo zenzero ha una efficacia nel trattare la nausea (associata ad esempio alla gravidanza, alla chemioterapia, etc.) e la diarrea. Inoltre può diminuire i livelli di colesterolo LDL e fungere da anticoagulante per cui è un alleato del nostro cuore.

Attenzione
Consumate queste spezie ed erbe sempre con moderazione. Anche i prodotti naturali possono avere degli effetti collaterali! alcune di queste sostanze non dovrebbero essere consumate da soggetti con gravi epatopatie, insufficienza renale, favismo e altre malattie croniche.

Foto da srqpix, alcuni diritti riservati.

(Visite Tot: 982, Oggi: 1 )
0

Commenti