L’irrigazione nasale o lavaggio consiste nel far transitare una soluzione salina attraverso le cavità nasali, al fine di purificarle e liberarle per respirare bene. E’ una pratica che viene utilizzata da millenni nella cultura yoga orientale, dove è rituale quanto il lavaggio dei denti, ma da qualche tempo sempre più medici la consigliano a pazienti che hanno problemi di respirazione e non soltanto a loro!

I benefici che questa pratica può apportare sono numerosi e non sono esclusivi delle persone che soffrono di rinite allergica o vasomotoria. Infatti, il passaggio della soluzione salina ipertonica attraverso le fosse nasali le lava letteralmente, portando via con se muco, allergeni, batteri, virus e agenti inquinanti che si trovano normalmente nell’aria che respiriamo.
La sensazione di liberazione e pulizia è praticamente immediata e permette di provare una piacevole leggerezza a livello delle ossa facciali che è difficile da descrivere. Inoltre, acuisce il senso dell’olfatto. Chi soffre di difficoltà respiratorie per allergia ne trarrà sicuramente beneficio, assieme a chi è in preda al raffreddore o all’alitosi.

E’ importante che la pratica venga ripetuta 1 o 2 volte al giorno e per diversi giorni, altrimenti non si riuscirà ad apprezzarla appieno.

Come effettuare il lavaggio?

(Visite Tot: 2.359, Oggi: 1 )
1 Wow!

Commenti