La stimolazione cerebrale profonda o DBS è un trattamento che si riserva ad alcune condizioni neurologiche non responsive alla terapia farmacologica e si avvale dell’impianto di elettrodi nel cervello durante un’apposita procedura chirurgica.
Gli elettrodi sono collegati ad uno stimolatore che, come un pacemaker, è capace di inviare degli impulsi alle zone dell’encefalo che si intende stimolare.
Alcune condizioni per le quali vi può essere un beneficio sono: Morbo di Parkinson, Disturbo Ossessivo-Compulsivo grave, Depressione Maggiore (sperimentale), Sindrome di Tourette (sperimentale), Schizofrenia (sperimentale).

[amazon template=iframe image&asin=B00GNAXCWO,8860300029]
(Visite Tot: 317, Oggi: 1 )
0

Commenti