L’ascesso è l’accumulo di materiale infetto (pus) nel contesto di un tessuto. Da non confondere con l’empiema, che è l’accumulo di pus all’interno di una cavità corporea preesistente (es. colecisti).
La causa della produzione del pus risiede in un’infezione batteria a cui il corpo cerca di reagire. Il dolore si manifesta presto, assieme al gonfiore, al rossore e alla difficoltà nel muovere o utilizzare la parte colpita.
Il sistema immunitario cerca di contenere l’infezione in tutti i modi, creando una vera e propria membrana formata da collagene, per limitare l’espansione del processo.
Tuttavia, questo talvolta non è sufficiente e si può avere la disseminazione del processo infiammatorio (che prenderà il nome di flemmone) o la fistolizzazione verso l’esterno o verso un altro tessuto o cavità.
La terapia è antibiotica e/o chirurgica.

Vota questo articolo.
0

Commenti